Numero unico Prenotazioni - 334.7299191 - 0184.541444 segreteria@podomedica.it

Osteopatia e sport

Nelle varie specialità sportive la struttura muscolo-scheletrica è sottoposta a sollecitazioni e piccoli traumi quotidiani spesso sottovalutati. Questi disturbi spesso si manifestano con incidenti (blocchi, strappi, debolezze, dolori).

E’ quindi opportuno non trascurare le sollecitazioni a cui il nostro corpo è sottoposto nello svolgimento dell’ attività, sia che essa venga praticata a livello amatoriale che agonistica. Lo sportivo, infatti, replica quotidianamente lo stesso gesto atletico ed un’ esecuzione errata può danneggiare articolazioni e muscoli.

L’atleta, quindi, specialmente in giovane età, ha bisogno di un’attenta attività di prevenzione al fine di:

  • evitare incidenti e lesioni muscolari ed articolari
  • ottimizzare le prestazioni fisiche
  • accorciare i tempi di recupero

La figura professionale che si occupa di tutto ciò è l’Osteopata, il cui intervento ha come obiettivi:

  • Ripristinare la mobilità articolare
  • Migliorare l’elasticità e l’allungamento muscolare
  • Controllare ed armonizzare la postura
  • Riequilibrare le funzioni neuro-muscolo-scheletriche

L’osteopata  quindi, individua in maniera precoce gli eventuali problemi analizzando la postura, l’assetto del bacino, l’appoggio dei piedi e la loro coordinazione nell’esecuzione del gesto atletico.

L’Osteopata lavora in stretta collaborazione con tutti i professionisti che gravitano intorno all’atleta:

  • Il Podologo dello Sport: Per una corretta distribuzione dei carichi non solo nell’atto sportivo ma anche per prevenire stress da “overuse” a carico del comparto piede o piede-derivato, ginocchia, anche, schiena, per patologie spesso considerate trascurabili ma che possono tendere a fastidiose recidive, oppure per traumi distorsivi, patologie tendinee, ecc.
  • Il Medico dello Sport: per un immediato confronto e controllo di eventuali lesioni ortopediche e per seguire lo sportivo nella sua performance aerobica ed anaerobica.
  • L’Allenatore e il Preparatore Atletico: per verificare insieme la gestualità dello sportivo ed eventualmente correggerla o modificarla in relazione alle esigenze di ogni singolo atleta, al fine di ottimizzarne la prestazione.

La seduta dell’osteopata prevede :

  • Completa valutazione  della postura ortostatica del paziente, valutazione del morfotipo, delle tensioni, contratture, spasmi,  e della tipologia dei tessuti…
  • Prove funzionali globali, regionali, e locali, test passivi, attivi e specifici in funzione degli obiettivi della valutazione.
  • Palpazione dei differenti tessuti e ritmi fisiologici per accertare la severità e l’origine dei blocchi osteo-articolari e delle tensioni miofasciali .
  • Identificazione delle cause e sintesi di tutte le valutazioni effettuate, da cui deriverà uno specifico piano di trattamento che considererà altresì la sintomatologia riferita, le condizioni di salute, l’età e l’attività del paziente.

IL TRATTAMENTO OSTEOPATICO RIDUCE QUINDI SIGNIFICATIVAMENTE LE PROBABILITÀ CHE LO STATO PATOLOGICO DIVENTI CRONICO, E NEL CONTEMPO MIGLIORA IL FUNZIONAMENTO DI OGNI SISTEMA, SOPRATTUTTO SE ABBINATO AD UNA PRECISA E PERSONALIZZATA TERAPIA ORTESICA PLNTARE DI TIPO PODOLISTICO SPORTIVO.

L’Osteopatia è riconosciuta ufficialmente in molti paesi del mondo: Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia, Belgio, Canada, Australia. La formazione dell’Osteopata dura sei anni presso una scuola di Osteopatia riconosciuta dal R.O.I. (Registro Osteopati Italiani), dopo una precedente formazione universitaria sanitaria (fisioterapia, scienze motorie, medicina).